• Organizzazione manifestazioni cosplay

    We are Family!

International Cosplay League – Singolo

immagine

Di seguito trovi il regolamento; è necessario leggerlo  tutto: contiene regole importanti e dovrai certificare di averlo letto per sottomettere l’iscrizione.

Per qualsiasi domanda puoi scrivere a cospafamily@gmail.com.

  1. Per partecipare al contest è necessario iscriversi, unicamente online (vedi paragrafo “Iscrizioni”)
  2. Per le modalità del contest, riferirsi al paragrafo “Regolamento singolo

Iscrizioni

Tutti i partecipanti dovranno iscriversi unicamente ONLINE.

Si richiede l’autorizzazione scritta dei genitori per i partecipanti di età inferiore ai 18 anni (per la gara al Torino Comics); l’autorizzazione è da portare  in loco previa lettura e accettazione del regolamento presentato in seguito (i concorrenti dovranno comunque avere più di 18 anni entro il 15 settembre 2019 per la finale in Spagna).

All’atto dell’iscrizione sarà necessario comunicare: nome cosplayer, nome personaggio, serie da cui è tratto.

L’iscrizione alla competizione potrà essere effettuata unicamente online cliccando qui da venerdì 1 Marzo fino alle ore 22:00 di mercoledì 10 aprile. I dati ed i file inviati online NON SONO MODIFICABILI.

Conferma in loco

Tutti i partecipanti dovranno confermare la propria iscrizione in loco al punto cosplay dalle ore 10:00 alle ore 12:30 del giorno sabato 14 aprile.

All’atto della conferma in loco sarà necessario consegnare:

– liberatoria: la liberatoria va compilata e firmata dalla persona che partecipa come singolo. Per velocizzare la procedura di conferma scaricate la liberatoria cliccando qui e consegnatela già compilata.

Regolamento singolo (click here for english version)

La gara consiste in un pre-judging (punto 5) in cui si consegna ai giudici un dossier (paragrafo Giuria) e in una sfilata (punto 6).

    1. Tutti i concorrenti dovranno avere più di 18 anni di età entro il 15 settembre 2019, e devono avere la nazionalità italiana o soggiorno permanente in Italia.
    2. La registrazione avrà luogo solo on-line: non ci sarà la possibilità di iscriversi alla durante la manifestazione.
    3. Il numero massimo di partecipanti è 60; tutti i registrati dopo il numero 60 saranno in lista di attesa.
    4. Per il concorso individuale, i cosplayer sfileranno lungo la passerella da soli, senza possibilità di esibizione.
    5. Tutti i concorrenti dovranno essere pronti per il ‘pre-judging’ dei costumi due ore prima della sfilata. Il luogo del pre-judging verrà comunicato al momento della conferma in loco dell’iscrizione. I partecipanti dovranno rispettare l’ordine e non saranno valutati prima o dopo il loro turno. I cosplayers saranno giudicati seguendo l’ordine di registrazione. Se i cosplayer non si presenteranno al loro turno di ‘pre-judging’ saranno squalificati, senza alcuna eccezione.
    6. I concorrenti avranno un massimo di 20 secondi per la sfilata; la musica sarà scelta dall’organizzazione. I cosplayer non possono portare la propria musica, né possono parlare, cantare o urlare durante la passerella. Non è previsto l’uso di alcun microfono.
    7. I costumi devono derivare da una fonte ufficiale commerciale (Fumetti, Manga, Libri, Cartoni animati, Anime, Film, Tele-film, Musical, videogiochi), il che significa l’immagine non può essere basata su una fanart. I personaggi in carne ed ossa saranno ammessi solo se derivanti da opere di narrativa. Gli unici disegni non ufficiali consentiti sono le illustrazioni Sakizo e di Hannah Alexander.
    8. Non possono partecipare: costumi che hanno già vinto qualificazioni internazionali o ricevuto premi in competizioni internazionali, costumi che hanno ricevuto qualsiasi tipo di premio in occasione di eventi Torino Comics (ovvero gare svolte durante le fiere Torino Comics o XmaS Comics & Games).
    9. Effetti di fuoco e scintille sono proibiti, così come kabuki con polvere da sparo e laser. E’ vietato buttare oggetti sul palco, sporcare, macchiare o danneggiare il palco, pena la squalifica.
    10. Utilizzo Armi: è assolutamente PROIBITO utilizzare armi vere. Alcuni esempi (per il resto fede la legge italiana): a) le imitazioni delle armi da fuoco DEVONO recare l’apposito “tappino rosso”; b) le repliche di armi vere in metallo possono essere sfoderate SOLO per una posa plastica (no combattimenti, no colpire oggetti, no movimenti).
    11. Torino Comics utilizzerà gratuitamente le fotografie scattate durante la gara, senza alcun compenso economico per i partecipanti o fotografi.
    12. Non sarà consentito iscriversi più di una volta alla stessa gara.
    13. Ordine: la sfilata dei partecipanti seguirà l’ordine di iscrizione.
    14. Durante l’esibizione è vietato saltare giù dal palco avvicinandosi al pubblico e/o alla giuria, pena la squalifica.
    15. Animali:  è vietato portare animali sul palco.
    16. La sfilata si deve svolgere sul palco: qualora il costume non sia delle dimensioni adatte e/o non sia in grado di salire sul palco, non sarà possibile fare la sfilata e quindi partecipare alla competizione.
    17. Le regole possono essere soggette a qualsiasi tipo di modifica fino al giorno del concorso, secondo le esigenze dell’organizzazione. La partecipazione al concorso implica il riconoscimento di queste regole.

Criteri di Valutazione Ufficiali

Giuria

  1. Al di fuori di quanto previsto dal regolamento per le fasi della manifestazione, la giuria non può seguire il processo di creazione di costumi, presentato dai partecipanti. Nel caso in cui accada, alla giuria non sarà permesso utilizzare queste informazioni in fase di giudizio.
  2. Tutti i costumi saranno valutati prima della gara. Durante il pre-judging dovrà essere consegnato alla giuria un dossier di minimo 4 – massimo 8 pagine (1 pagina = 1 facciata) che mostri il processo di creazione. Il dossier dovrà avere anche la traduzione inglese. La copertina conterrà l’immagine di riferimento del personaggio e non è conteggiata nelle 4-8 pagine consentite. In assenza del dossier il partecipante sarà squalificato.
  3. La giuria non discuterà a proposito del concorso o sui partecipanti prima o dopo la gara. Nel caso in cui un partecipante si avvicini a un membro della giuria, l’organizzazione ne sarà informata e prenderà le misure necessarie. Se un partecipante ha bisogno di consulenza su concorsi futuri, i consigli saranno dati senza influire sul concorso attuale: i giudici non possono parlare della delibera con i cosplayer ma possono dare consigli per i concorsi futuri.
  4. La decisione della giuria è irrevocabile.
  5. Un “secondo posto” sarà annunciato come back-up nel caso in cui il primo posto individuale non sia in grado di partecipare o venga squalificato per non conformità scoperte dopo la premiazione (vedere paragrafo “Costumi”).

Costumi

I cosplayer che partecipano in singolo saranno giudicati solo per la loro qualità artigianale e la somiglianza con l’immagine di riferimento. La recitazione non sarà presa in considerazione, ma si consiglia di interpretare il personaggio durante la sfilata per ottenere fotografie migliori.

  1. La qualità del costume sarà valutata in complessivo: alcune parti non possono essere di qualità superiore di altre, altrimenti questo abbasserà il voto finale. Le parti non saranno giudicate separatamente.
  2. Sarà valutata la diversità di metodi e materiali, purché essi forniscano un risultato migliore. La giuria non prenderà in considerazione esperienze personali o quanto grande sia stato l’impegno per il partecipante: la cosa importante è il risultato finale.
  3. Sono ammesse tecniche sartoriali avanzate. Cucitura manuale o ricamo non saranno valutati positivamente se il risultato è peggiore di quello che potrebbe essere con una macchina. Se la parte del costume realizzata con tecniche avanzate e quelli manuali hanno la stessa qualità, sarà valutata quella realizzata con lo sforzo maggiore.
  4. La scelta dei materiali adatti all’epoca dei personaggi sarà valutata positivamente. Ad esempio, se il costume è del Medioevo, una scelta accurata di tessuto vi darà più punti. Se si sceglie un tessuto che è molto diverso esteticamente, si perdono punti.
  5. I costumi devono essere fatti a mano per il 90-100% dal partecipante. Il 10% rimanente può essere utilizzato solo per un pezzo, acquistato e modificato dal partecipante.
  6. Se viene prima nascosto e poi scoperto che il partecipante ha ricevuto aiuto o non ha fatto il costume per il 90-100% da solo, sarà squalificato automaticamente senza preavviso.
  7. Il costume sarà confrontato con l’immagine di riferimento, ma la giuria non prenderà in considerazione l’aspetto fisico del partecipante.
  8. Al fine di evitare sorprese: considerate che un costume con una lavorazione artigianale accurata, anche se è facile, avrà una valutazione superiore di un costume imponente con non accurata lavorazione.
  9. Lenti e parrucca sono considerati secondari; non rientrano quindi nella percentuale di costume che deve essere fatto dai partecipanti ma se sono fatti o comprati e poi modificati danno punti in più.